correre in vacanza

I benefici dell’allenarsi al mare


Dopo mesi di duro lavoro, di allenamento, di sudore, dolori muscolari, di sacrifici e una corretta alimentazione, finalmente si parte per il mare. Poco importa a questo punto se la prova costume è stata davvero superata o si è stati rimandati a settembre, l’importante è rilassarsi, riposarsi e divertirsi.

E perché non divertirsi anche allenandosi un po’? La combo Spiaggia-Mare, infatti, sembra davvero essere una perfetta “palestra” in cui potersi allenare restando in forma. Allenarsi in spiaggia ha infatti molteplici benefici, si respira aria pulita e ricca di iodio, ci si abbronza e soprattutto ci si tonifica e si bruciano più calorie! Lavorando sia fuori sia dentro l’acqua e, alternando diversi esercizi in soli venti minuti è quindi possibile svolgere un ottimo circuito e accelerare il metabolismo.

Allenarsi su un terreno sabbioso permette di consumare il 20% in più dell’energia che si brucerebbe allenandosi su un terreno più duro. La ragione risiede nel fatto che, a parità di forza di spinta, sulla sabbia si rimbalza circa il 35% in meno e, facendo più fatica, si bruciano più calorie andando anche a tonificare maggiormente gambe e glutei.  Svolgendo inoltre gli esercizi non solo sul bagnasciuga ma anche in acqua, l’alternanza di caldo e di freddo, e il fatto che l’acqua stimola la circolazione sanguigna, attivando soprattutto quella degli arti inferiori, sentirete le vostre gambe più leggere.

Un buon allenamento da spiaggia è quello che inizia con una camminata e che poi alterna corsette  ad esercizi quali ad esempio squat, jump, skip e affondi, il tutto per 20 minuti. Secondo quanto si è allenati, il medesimo circuito potrà essere ripetuto più volte, in ogni caso, sarà fondamentale tenere una buona intensità durante tutto l’allenamento in modo da ottenere massimi benefici.